-4 agosto 2019-

GIORNO 11

Meta turistica, set cinematografico, luogo d’incontro e di scoperta: l’Osservatorio Griffith. Raggiungibile in macchina in cima al monte Hollywood, l’osservatorio più famoso al mondo domina il Griffith Park con eleganza e maestosità. Quella giornata è stata completamente diversa rispetto a quelle precedenti, trascorse a LA, tra vie dello shopping, ristoranti di lusso e grattacieli che toccano il cielo. Quella giornata è stata un ricongiungimento con la Natura, a metà tra ciò che il nostro Pianeta ha creato e ciò che la mano dell’uomo è riuscito a costruire, connettendolo con il territorio circostante.

È possibile salire in cima all’Osservatorio e dominare con lo sguardo Los Angeles, Downtown l’Oceano e la rinomata scritta “Hollywood”. L’ora del tramonto è sicuramente il momento della giornata più indicato per vivere un’esperienza meravigliosa e perché no, se siete insieme al vostro compagno, anche uno degli attimi più romantici che potreste mai vivere.  Più vado avanti in questo viaggio americano e più rimango affascinata dai panorami, dall’architettura, dalle persone. Così diverse, così propositive, così empatiche.

Per raggiungere l’Osservatorio bisogna munirsi di pazienza, scarpe comode e una bottiglietta d’acqua e iniziare a seguire il percorso lungo il pendio meridionale della montagna. Un po’ di fatica, ma tutta meritata quando si arriva in cima: lunghe distese di prati ci mostrano la strada da raggiungere per arrivare al Griffith.