LA STORIA DI UN GRANDE AMORE

Nelle giornate del 16 e 17 settembre all’autodromo di Monza si festeggia il 50º anniversario di Mercedes-AMG.

Da sempre il marchio AMG è sinonimo di esclusività, qualità e potenza automobilistica. Fondata nel 1967 da Hans Werner Aufrecht e Erhard Melcher nella cittadina di Großaspach, Mercedes-AMG a soli quattro anni dalla sua nascita, vince la 24 Ore di Spa, gara del campionato europeo turismo, con un modello AMG Mercedes 300 SEL 6.9.

Nel 1988, la AMG collabora come partner della Mercedes-Benz al Campionato DTM (Deutsche Tourenwagen Masters-Campionato Tedesco Turismo), diventando ben presto il team di maggiore successo. Nel 1990, grazie alla stretta collaborazione con Mercedes-Benz, AMG conta più di 400 dipendenti, iniziando cosi un nuovo capitolo della sua storia: la produzione di modelli AMG su larga scala. Tre anni dopo, viene messa sul mercato la prima autovettura nata dalla cooperazione delle due aziende: la C 36 AMG.

Gli anni Novanta, vedono crescere in maniera preponderante la società tanto da vincere per la terza volta il Campionato DTM, presentare il nuovo modello, E 50 AMG, al Salone dell’automobile a Ginevra e vendere oltre 5000 autovetture AMG in tutto il mondo.

Attualmente, la serie AMG-Mercedes propone quattro tipologie di propulsione diversa a seconda della cilindrata:

  • 2.0 litri L4 è il motore di più recente progettazione, con una potenza specifica di 190,5 CV

  • 4.0 litri V8 fa parte della sezione Mercedes-Benz AMG GT: partiamo da 462 CV come modello base, per passare a 510 nel modello GT-S, terminando con 585 CV nel modello GT-R.

  • 6.2 litri V8 da 457 a 630 CV

  • 6.0 litri V12 Biturbo 630 CV. Questo propulsore è formito anche per i modelli dalla casa automobilistica Pagani

  • 5.4 litri V8 BiTurbo è il propulsore di ultimissima generazione, che andrà a sostituire il 6.22 litri V8. È dotato di due turbocompressori, iniezione diretta e controllo elettronico della fasatura, generando una potenza specifica compresa tra i 525 e 585 CV

One man, one engine” Questa è la filosofia che AMG adotta nel costruire i suoi modelli: ogni propulsore viene montato con procedimenti manuali da un solo meccanico. Inoltre, ogni motore AMG riporta una targhetta con la firma dell’addetto che ne ha curato il montaggio: semplicemente fantastico!

Durante i festeggiamenti per i 50 anni AMG-Mercedes è stata data la possibilità di poter girare in pista con uno dei loro gioielli… io ho scelto Mercedes AMG GT C, che dite, ho fatto bene?